Close
Book Your Reservation

Corsi di Pilates e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Fusion

Dolcificanti naturali: 8 alternative allo zucchero bianco

By in Blog with 0 Comments

Otto dolcificanti naturali da utilizzare al posto dello zucchero raffinatoCome addolcire il caffè senza dover ricorrere allo zucchero bianco di cui ormai sono ben noti gli effetti negativi?  Che mettere nell’impasto della torta per renderla più appetitosa? Se ancora vi ostinate a utilizzare il vecchio caro zucchero raffinato, è giunto il momento di pensare ai dolcificanti naturali, validi sostituti e buoni per la salute. Qui vi proponiamo un elenco di 8 alternative che non vi faranno rimpiangere la vostra scelta.

1. Innanzitutto, lo zucchero di canna, ma che sia veramente integrale.

Che significa? Significa che in commercio ci sono tante “imitazioni”: lo zucchero di canna integrale è granuloso, marrone, umido e ha un leggero retrogusto di liquirizia; è il primissimo zucchero che si estrae dal succo di canna che dopo la raccolta viene solidificato in panetti delle dimensioni di una mattonella, ai quali possono essere addizionati altri ingredienti come succo di papaia, arancia, manioca, arachidi. È un alimento molto nutriente tipico del Brasile.

2. Il miele è sempre un classico, ma senza esagerare

Il miele, alimento non adatto ai vegani, fornisce vitamine e sali minerali (calcio, potassio e magnesio). Bisogna fare attenzione alle quantità per non eccedere nelle calorie: un cucchiaino al giorno è più che sufficiente, per moderare l’assunzione degli zuccheri dei carboidrati e limitare i picchi di glicemia possibili quando si assume il miele.

3. Malto d’orzo o sciroppi di cereali sono salutari alternative allo zucchero bianco

Questi dolcificanti naturali si ottengono dalla germogliazione e dalla fermentazione di cereali come il mais, il miglio, il grano, l’orzo, il riso e l’avena, senza l’impiego di trattamenti chimici. Sono ricchi di proteine, calcio, magnesio e vitamine del gruppo B. A seconda del cereale di partenza il gusto può cambiare.

4. Lo sciroppo d’acero aggiunge un tocco di gusto in più ai cibi

Molto utilizzato nella cucina nordamericana lo sciroppo d’acero si estrae dal tronco dell’albero di acero. Fluido o in pasta ha un elevato potere dolcificante e un gradevole sapore caramellato. È una buona fonte di sali minerali: potassio ma anche calcio e ferro. Si presta a usi diversi, anche se grazie alla sua fluidità è indicato soprattutto per preparare dolci da forno o al cucchiaio.

5. Lo sciroppo di mele è un concentrato di vitamine, magnesio e potassio

Estratto dalle mele, questo dolcificante naturale al 100% ha un potere dolcificante addirittura superiore a quello dello zucchero bianco, quindi se ne usa una minore quantità. In commercio si trova sotto forma di sciroppo. Si usa spesso per fare torte e altri dolci da forno.

6. Per chi bada alle calorie l’ideale è il succo d’agave

Dolcifica più dello zucchero bianco ma è meno calorico. Quindi è praticamente perfetto per chi è attento alla linea. Si ricava dalle foglie di una pianta grassa, l’agave blu. Ha un buon sapore e una consistenza semiliquida che lo rende un ottimo sostituto dello zucchero bianco nella preparazione di dolci al cucchiaio, come budini e mousse.

7. Avete mai provato la Stevia come sostituto dello zucchero bianco?

Altro dolcificante naturale di cui ultimamente di fa un gran parlare è la stevia, una pianta proveniente dal sud America. Dalle foglie secche della Stevia si ricava una polvere che però non si scioglie nei liquidi. Quindi va bene per la preparazione di dolci ma non per addolcire te e caffè, anche per via del suo forte sapore di liquirizia.

8. L’ultimo arrivato tra le alternative allo zucchero bianco è lo zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco viene realizzato dai fiori della palma da cocco (cocos nucifera) che viene coltivata in maniera non intensiva a Bali. Il prodotto che si ricava è uno zucchero dal sapore intenso e fruttato con ridotto contenuto di saccarosio e che racchiude tante sostanze nutrizionali importanti per il nostro organismo come potassio e zinco.

Photocourtesy agrodolce.it

 

Share This
About The Author
Fusion

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>