Close
Book Your Reservation

Corsi Pilates, Reformer e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Clelia Coppone

Perché prendersi cura di sé non è un optional

By in Alimentazione e Salute with 0 Comments

Nerll'arco della giornata bisogna trovare il tempo di prendersi cura di sé

Di cosa parliamo in questo articolo:

Che cosa significa prendersi cura di sé?
Quali sono i vantaggi
Idee per prendersi cura di sé

C’è ancora chi si ostina a considerare la cura di sé un optional, qualcosa di non essenziale di cui si può fare tranquillamente a meno perché ci sono sempre nuove urgenze e impegni più importanti. Peggio: c’è chi lo considera alla stregua di un atteggiamento egoistico e un segno di vanità.

Ma quanto sono antiquate queste convinzioni! Quanto c’è di sbagliato e dannoso per il nostro presente e soprattutto per il nostro futuro in uno stile di vita che non lascia spazio all’attività fisica, al silenzio, alla meditazione, alla capacità di donarsi tempo per stare bene!

Se ci fate caso normalmente le prime attività che vengono sacrificate in momenti di stress, di superlavoro, di gravosi impegni familiari sono quelle che riguardano noi stessi e il movimento in particolare. Esattamente nel momento in cui ne avremmo più bisogno.

Che cosa significa prendersi la cura di sé?

La cura di sè comprende tutte quelle attività che ci fanno stare bene e mostrano il nostro amore per noi stessi. Ciò non significa che qualsiasi cosa ci faccia stare bene è positiva: ci sono comportamenti che sono obiettivamente dannosi che ci danno l’illusione di farci stare bene, ma si tratta di una sensazione a breve termine.

La cura di sè consiste nel volersi bene ed essere gentili con sé stessi come faremmo con gli altri e presuppone anche una profonda conoscenza delle proprie esigenze. Instaurare delle abitudini positive che ci rimettano al centro della nostra vita è salutare non solo per sé ma anche per quelli che ci circondano a dispetto di ciò che si possa pensare: non togliamo tempo agli altri ma lo restituiamo in qualità.

Noi tutti dobbiamo comprendere che la vita non è solo rinunce e compromessi. Ogni volta che mettiamo a tacere una nostra necessità, più o meno manifesta, finiamo per far emergere un malessere che magari non si esprime nell’immediato ma che può aver conseguenze nefaste sulla nostra salute mentale, fisica ed emozionale se questa situazione si protrae nel tempo. Quindi non fate i martiri, non c’è nessuna medaglia da appuntarsi sul petto.

Sapersi prendere cura di sé ha degli innegabili vantaggi

  • Aiuta a ridurre lo stress. Sempre di fretta, sempre a dedicarsi al lavoro, alla famiglia e agli altri. Questo sì che è stress! A volte però basta davvero poco per interrompere il cerchio e ripartire alla grande. Ad esempio: fermatevi cinque minuti a meditare; concedetevi una breve pausa e lasciate che il sole del pomeriggio vi riscaldi; soffermatevi ad annusare il profumo della natura; lasciatevi andare a un pianto consolatorio. Anche questo significa avere cura di sè.
  • Migliora il rapporto con gli altri. Ma come? – dirà qualcuno – Ritagliarsi del tempo non significa toglierlo a qualcun altro? Non è un atto di egoismo? E invece no perché vi rende più comprensivi verso chi vi sta vicino. Quando si è stressati e insoddisfatti anche chi ci vuole bene ne risente. Quando invece si sta bene con sé stessi si diventa più calmi, presenti e concentrati, trasmettendo agli altri questa sensazione di benessere.
  • Rinforza il sistema immunitario. Svolgere attività solo per sé stessi attiva il sistema nervoso parasimpatico lanciando al nostro corpo un segnale di riposo e benessere che rallenta il processo di invecchiamento e riforza le nostre difese immunitarie.
  • Innalza l’autostima. Voi meritate il vostro tempo. Non siate succubi degli eventi. Dedicarsi dei momenti serve a mandare questo genere di messaggi al nostro subconscio. Perché, prendendo in prestito lo slogan di una pubblicità, voi valete.

Cura di sé, tutti i modi per darsi valore

Esistono diversi modi per prendersi cura di sé e non tutti richiedono un’elevata dose di tempo, se è questo quello che state obiettando. Sappiamo bene che siete sempre troppo impegnati anche se spesso è una questione di priorità. Rivedetele quindi, trovando una buona posizione anche per voi.

Detto questo, ci sono alcune piccole coccole che possiamo concederci senza sensi di colpa. Di seguito vi diamo qualche ispirazione.

  • Ascoltare la musica che ci piace a occhi chiusi
  • Scrivere un diario
  • Abbracciare il nostro cane/gatto
  • Camminare a piedi nudi sull’erba
  • Ripetere delle affermazioni positive
  • Praticare meditazione, anche breve
  • Leggere un libro
  • Guardare la fiamma di una candela o di un camino
  • Esprimere creatività attraverso l’arte, la musica o la scrittura
  • Ballare
  • Marssaggiarsi con degli olii essenziali
  • Dedicarsi a una buona pratica fisica come Yoga o Pilates
  • Correre o fare una bella passeggiata
  • Imparare a dire no

E forse quest’ultimo è per molti il punto più difficile. Lavoriamoci.

Share This
About The Author
Clelia Coppone
Clelia Coppone

Giornalista professionista, dopo qualche decennio da cronista di nera e giudiziaria ha scelto di dare una svolta alla propria vita, dedicandosi a scrivere di yoga, Pilates, viaggi e tutto ciò che fa benessere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.