Close
Book Your Reservation

Corsi di Pilates e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Fusion

Yoga o Pilates, qual è la disciplina giusta per te?

By in Blog with 0 Comments

 

Yoga o Pilates, come scegliere?

Yoga o Pilates? Cominciamo con una premessa. Non è che bisogna scegliere per forza. Pilates e Yoga, pur avendo tantissimi punti in comune tanto da essere considerati interscambiabili dai neofiti, sono discipline con origini e obiettivi diversi e per certi aspetti complementari. Per cui se si desidera abbinare i benefici delle due attività, inseritele entrambe nella vostra routine settimanale: sarebbe una gran bella cosa. Ma a volte, per questioni di salute, per obiettivi o per preferenze personali, una disciplina può essere più indicata dell’altra.

Yoga o Pilates, come scegliere?

Dipende innanzitutto da ciò che cercate. Cominciate ponendovi delle semplici domande e le risposte a queste vi indicheranno la strada.

Volete tonificare gli addominali? Volete migliorare la vostra postura? Volete alleviare il mal di schiena? Allora in questo caso la via più giusta da percorrere è quella del Pilates. Il Pilates è un sistema di condizionamento muscolare che permette di tonificare tutta la muscolatura del corpo, allineare la cassa toracica per ottenere una buona postura, mobilitare la colonna vertebrale e rafforzare i muscoli che la sostengono. E’ un’attività perfetta per chi vuole esercitarsi senza il rischio di incorrere in traumi alle articolazioni ottenendo ottimi risultati sia sotto il profilo estetico con muscoli più lunghi e affusolati sia sotto l’aspetto della salute, riducendo sensibilmente i dolori.

Siete preda dell’ansia e volete ridurre il carico di stress? Sentite l’esigenza di trovare un equilibrio profondo tra mente e corpo e via piace l’idea di iniziare un percorso di meditazione? Volete migliorare la vostra flessibilità? Allora quello che cercate è lo yoga, disciplina millenaria che negli ultimi anni sta conquistando sempre di più le popolazioni occidentali con la sua promessa di distensione ed equanimità. Esistono diversi stili di yoga in grado di soddisfare i bisogni di chi si accosta alla pratica. Quello che non può mancare in una buona e salutare pratica è lo spazio dedicato al pranayama (ovvero alla respirazione) e alla meditazione perché lo yoga, al di là delle evoluzioni fisiche al tappetino, è l’unione di mente, corpo e spirito. Sfatiamo infine un luogo comune: non serve essere flessibili per praticare yoga. Sarebbe come saper scrivere prima che qualcuno ce lo abbia insegnato. La flessibilità arriva con la pratica.

 

 

Share This
About The Author
Fusion

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>