Close
Book Your Reservation

Corsi di Pilates e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Fusion

Agni, come nutrire il nostro fuoco digestivo

By in Alimentazione e Salute with 0 Comments

agni, il fuoco digestivo

Ognuno di noi ha un fuoco che arde dentro di sé, localizzato nell’area dell’addome, da dove domina i processi digestivi di cibi ed emozioni. Agni lo chiamano nello yoga, facendo riferimento alla divinità indù che rappresenta il dio del fuoco, del sacrificio e della conoscenza divina, una delle figure più importanti nella mitologia vedica dopo Indra, il re degli dei.

Agni nello yoga e nell’ayurveda

Sia nell’ayurveda che nello yoga, Agni, situato nell’area del plesso solare, in corrispondenza di Manipura chakra, il terzo chakra,  è associato alla funzione digestiva. Ma non solo: nutre anche il Dhatu, i pilastri della vita, cioè i sette tipi di tessuto presenti nel corpo umano (plasma, sangue, muscoli, adipe, ossa, tessuto nervoso e tessuto riproduttivo) e permette di chiarire i pensieri e le idee conferendo limpidezza alla mente. Il segreto per godere di un buono stato di salute e longevità andrebbe ricercato in un equilibrato funzionamento di agni che ci consenti di assimilare i nutrienti e liberarci di ciò che non ci serve; se invece è debole può emergere una situazione di malessere generale. La soluzione? Va ricercata in una combinazione di yoga e ayurveda, badando a scegliere correttamente gli alimenti che possono contribuire a potenziare il fuoco digestivo.

Curare agni

Prima di iniziare un pasto si può praticare per cinque minuti qualche tecnica di pranayama (come agni sara ci cui parliamo in un altro post) che attiva la capacità del corpo di riposarsi e digerire, rilassando il sistema nervoso e favorendo l’afflusso di sangue verso gli organi digerenti. Cercate di bilanciare le vostre narici: quando c’è una narice dominante si possono verificare effetti anche sui livelli di energia. Esiste

A tavola spazio alle spezie

Puntate su una dieta equilibrata ricorrendo all’utilizzo di spezie che stimolano gli enzimi digestivi. Può essere utile sorseggiare un infuso dopo i pasti, per esempio a base di allora e un pizzico di cardamomo. Anche lo zenzero, così com’è o sotto forma di infuso e succo, è un’ottima coadiuvante nel rinforzare il fuoco digestivo, così come è il pepe nero, il pepe di cayenna, la cannella, i chiodi di garofano, il peperoncino in quantità moderate.

Potenziare agni sul tappetino

Cercate di inserire nella vostra routine quotidiana un allenamento aerobico finché non iniziate a sudare. Il secondo accorgimento è praticare yoga e inserire nella vostra pratica quotidiana tutte le pose che mirano a rinforzare gli addominali (navasana o la panca) e che si basano sulle torsioni.

Share This
About The Author
Fusion

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>