Close
Book Your Reservation

Corsi di Pilates e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Fusion

5 motivi per consumare barbabietola rossa

By in Blog with 0 Comments

Perché mangiare la barbabietola rossa?Sentiamo spesso parlare di super food, quegli alimenti di origine vegetale che permettono di fare il pieno di nutrienti, sali minerali, vitamine e antiossidanti. Il più delle volte si tratta di frutti esotici, che fino a qualche anno fa erano lontani dalla nostra cultura culinaria: dall’avocado alla spirulina. Ma c’è un tubero meno esotico che ha tutte le caratteristiche per essere definito un superfood: è la rapa rossa o barbabietola rossa che è davvero un condensato di salute in pochissime calorie. Nei supermercati la si trova spesso giù cotta e imbustata anche se negli ultimi tempi ha fatto anche la comparsa nella versione cruda, da consumare insalata o sotto forma di succo.

Perché la barbabietola rossa è un superfood?

La barbabietola rossa contiene tantissime sostanze benefiche per il nostro corpo: è ricca di fibre, sali minerali come ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio e iodio, vitamine del gruppo B come B1, B2, B3 e B6 e folati. È inoltre un’ottima fonte di vitamina C (nel tubero) e A (nelle foglie), antiossidanti e acqua.

5 motivi per mangiare più barbabietola rossa

1. In caso di anemia o nei periodi di convalescenza. La rapa rossa è un rimedio ideale per via del suo contenuto di ferro abbinato alla vitamina C di cui è ricca. La presenza di folati contribuisce alla alla produzione dei globuli bianchi e rossi. Per cogliere il meglio delle sue proprietà si può ricorrere a un estratto di barbabietola rossa e carote.

2. Nutre senza appesantire. Ha pochissime calorie: solo venti per un etto di ortaggio crudo Inoltre poiché ogni rapa è composta dall’91% di acqua è un’ottima alleata contro la ritenzione idrica e aiuta a depurarsi.

3. Perfetta in gravidanza. Questo tubero è ricco di vitamine del gruppo B tra cui la vitamina B9 o acido folico di cui in gravidanza è ancora più importante l’assunzione per evitare difetti nello sviluppo del tubo neurale del feto. La concentrazione maggiore è nella barbabietola cruda, con la cottura il contenuto di vitamina B9 può subire riduzioni..

4. In caso di varici e capillari. I frutti e gli ortaggi dal colore rosso sono tradizionalmente amici della circolazione (vedi frutti rossi e mirtilli). Anche la barbabietola non è da meno visto che per via del suo contenuto di vitamine contribuisce a rafforzare i capillari e contribuisce a migliorare la circolazione sanguigna.

5. Per mantenersi giovani più a lungo. Le antocianine (antiossidanti) e i flavonoidi sono utili per proteggere l’organismo dall’azione dei radicali liberi e quindi per rallentare i processi di invecchiamento.

I casi in cui non consumare la barbabietola rossa

Per l’elevato contenuto di ossalati la barbabietola è sconsigliata se si soffre di calcoli renali, per via del suo contenuto di ossalati, oltre che in caso di gastrite, in quanto la barbabietola stimola la produzione di succhi gastrici, e di diabete per l’alto contenuto di zuccheri.

Share This
About The Author
Fusion

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>