Close
Book Your Reservation

Corsi di Pilates e Yoga a Catania

Contattaci al: 095 37.10.63
Fusion

Pilates in studio o in palestra, come scegliere?

By in Blog with 0 Comments

Meglio praticare Pilates in studio o in palestra?Volete iscrivervi a un corso di Pilates ma non siete sicuri se andare in palestra o rivolgervi a uno studio specializzato? Da quando il Pilates ha preso piede si è via via liberato dell’etichetta di disciplina del momento e si è imposto come un’attività must have per qualsiasi struttura che si occupi di fitness e sport. Risultato: non c’è palestra che non proponga lezioni di Pilates. In qualsiasi città o quartiere abitiate, grande o piccoli che siano, è molto probabile che ci sia attivo un corso di Pilates, la maggior parte delle volte proposto solo come ginnastica a corpo libero (Matwork). E poi esiste lo studio Pilates, quella realtà spesso più piccola e dotata di una presenza meno capillare rispetto a una normale palestra dove si può praticare solo (o quasi) questa straordinaria attività inventata dal mitico Joe.

Come in tutte quelle situazioni in cui ci si trova di fronte a una molteplicità di alternative, orientarsi non è sempre semplice.

Meglio praticare Pilates in studio o in palestra?

La prima osservazione che viene in mente è la più ovvia: se esistono degli studi specializzati nel Pilates ci sarà pure un perché. In questo articolo evidenziamo le cinque principali differenze tra il Pilates in studio o in palestra. A ognuno la sua scelta.

1. Lezioni a numero chiuso. Lo studio Pilates in genere è un’attività di dimensioni ridotte perché si rivolge a gruppi di allievi più ristretti. Le lezioni si svolgono con un numero limitato di partecipanti, il che garantisce controllo da parte dell’insegnante e accuratezza nei movimenti che si rivelano così più efficaci.

2.  Tante lezioni tra cui scegliere. In uno studio il calendario di attività è centrato solo sul Pilates per cui è più probabile trovare lezioni quasi in ogni fascia oraria. Capita a volte che chi si rivolge a noi per informazioni ci chiede quand’è il corso di Pilates, forse abituato alla schedule di una palestra dove il Pilates è una tra le molteplici discipline proposte. In uno studio ben avviato le lezioni sono a ripetizione. La palestra rappresenta di certo una bella scorciatoia per chi desidera praticare più discipline contemporaneamente e magari lo stesso giorno. Ma siamo sinceri: quanti fanno parte di questa categoria?

3. Diversi livelli di difficoltà. Vi è mai capitato di trovarvi a lezione di Pilates insieme a una donna in gravidanza, un bodybuilder desideroso si allungare la muscolatura contratta e la signora che ha da un po’ oltrepassato gli anta? In uno studio Pilates serio questo non accade perché le classi sono suddivise per livello di difficoltà e in genere per i neofiti si svolge una lezione introduttiva per individuare il turno più adatto alle loro esigenze. Ogni allievo trova accanto, sul tappetino o sul reformer, qualcuno che ha più o meno le stesse esigenze.

4. L’atmosfera giusta. Ci sono luoghi che per vocazione possiedono un’energia e una  naturale “destinazione d’uso”. Il Pilates è una disciplina che richiede concentrazione e praticarlo in un ambiente dedicato, senza troppe distrazioni, è certamente un punto a favore dello studio Pilates. In palestra, in talune circostanze, la musica e i rumori che provengono dall’esterno non favoriscono di certo la concentrazione. Inoltre può capitare (e spesso accade) che la sala in cui si svolge la lezione di Pilates sia la stessa che poco prima ha ospitato una lezione di aerobica o step e dopo attende gli allievi del crossfit (o viceversa).

5. Uno studio all’avanguardia. Lo studio basa la sua esistenza sul Pilates e quindi è in un certo senso obbligato a proporre il massimo di questa disciplina in termine di insegnanti qualificati e di novità nelle attrezzature con gli ultimi arrivati tra i piccoli attrezzi e le macchine per fornire un’esperienza sempre all’avanguardia.

6. Rapporto qualità-prezzo. Il Pilates in studio costa in genere di più rispetto che in palestra dove spesso lo si inserisce all’interno di un pacchetto che propone tante altre discipline e il più delle volte open, quindi con la possibilità di frequentare la struttura ogni volta che si vuole. Ma torniamo a un punto che abbiamo già citato: se fate parte della ristretta cerchia dei fortunati e volenterosi che riescono a alternare più discipline con frequenza pressoché giornaliera, allora l’abbonamento in palestra è economicamente vantaggioso. Se invece tra impegni, malesseri e talvolta pigrizia l’appuntamento in palestra è spesso ridotto a due lezioni a settimana, allora perché pagare per attività che non si praticano e ingressi che non si effettuano? Meglio allora godere dei benefici del Pilates, della varietà della scelta e dell’omogeneità delle classi garantita da uno studio.

E voi praticate già il Pilates in studio o in palestra?

Share This
About The Author
Fusion

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>